Cos’è questo sito?

Nonostante il sito abbia visto la luce l’11 febbraio 2011, l’intento che mi ha spinto a intraprendere un progetto del genere è partito da un’esigenza sentita almeno sette anni prima (per la precisione nel 2004), ovvero quando iniziai ad interessarmi di questo argomento. Sapendo che avrei incontrato grosse difficoltà (se non scontrato con l’impossibilità) nel reperire un adeguato supporto bibliografico su un argomento di interesse non proprio comune, decisi di rivolgermi a Internet per documentarmi meglio sul tema. Scoprendo una situazione che, per certi versi, non è dissimile da ciò che un neofita di tale ambito può trovare al giorno d’oggi.

Se, attualmente, non si trova un vero e proprio riferimento testuale di questo argomento per via della presenza di YouTube (che spesso porta diversi svantaggi, in primo luogo per il rischio che molti dei video in questione vengano cancellati per violazioni di copyright segnalate o dalla Rai, o da parte del detentore dei diritti di opere citate nei filmati, ad esempio i film contenuti nei promo), all’epoca si potevano trovare solamente delle notizie frammentarie o poco accurate (se non addirittura errate, come mi capitò di notare dopo aver visto dei video su YouTube) per via di una scarsità di fonti a supporto.

Quindi, si può dire che questo sito sia stato concepito per soddisfare due obiettivi: rendere omaggio a un argomento forse unico nel suo genere (personalmente, non mi sembra di aver notato tanta ricchezza grafica in altre emittenti televisive) e fornirne un quadro il più possibile accurato, supportato da informazioni che, per un motivo o per un altro, risultano frammentarie, confuse, oppure “evanescenti” (per via del rischio di cancellazione che corrono video del genere su YouTube). Tutto ciò non deve, comunque, darvi la sicurezza matematica che quanto riportato su queste pagine sia vero.

Va infatti ricordato che buona parte del materiale consultabile su questo sito non è supportata da fonti che possano dimostrare in maniera adeguata quanto riportato (in particolar modo le date di introduzione delle grafiche, basate su supposizioni snocciolate guardando i video reperiti su YouTube). Il mio invito è, dunque, quello di consultare il sito con le adeguate precauzioni, tenendo conto che potrete avere a che vedere con del materiale potenzialmente inaffidabile per quanto riguarda l’attendibilità.


Indice